search

Amaro Satiro

43,00 €

E’ il primo amaro al mondo realizzato con la santoreggia pugliese (Satureja cuneifolia), specie meno conosciuta rispetto alla santoreggia montana e alla santoreggia domestica.

Alcol: 33%

Formato
Quantità

  Spedizione Gratuita

Per ordini superiori a 100 €

  Consegna Veloce

In 48 ore

  Pagamento Sicuro

Con crittografia avanzata

  Reso facile

Assistenza via WhatsApp

E’ il primo amaro al mondo realizzato con la santoreggia pugliese (Satureja cuneifolia), specie meno conosciuta rispetto alla santoreggia montana e alla santoreggia domestica.

Questa specie cresce spontanea solo in alcune zone della Puglia e della Basilicata e fa parte della famiglia delle Lamiaceae. Conserva in sè una magia, perchè riassume profumi e sapori che ricordano quasi tutte le erbe della famiglia a cui appartiene (origano, basilico, melissa, lavanda, maggiorana, rosmarino, timo, salvia, menta).

In questa bottiglia troverai una VERA INFUSIONE DI ERBA SELVATICA, un amaro con forte personalità, realizzato da una raccolta responsabile fatta nell’area protetta del Parco Naturale Regionale “Costa Otranto S.M. di Leuca – Bosco di Tricase, di cui siamo raccoglitori autorizzati dal 2020. La raccolta è del tutto manuale, può essere effettuata una sola volta l’anno, è limitata ai soli mesi di luglio, agosto e settembre e viene effettuata secondo i principi della biodinamica, raccogliendo quindi esclusivamente nei periodi di luna crescente, quando la linfa della pianta è maggiormente concentrata nella parte aerea, quindi nelle foglie! Ricapitolando, Amaro Satiro è:

- un vero digestivo 100% “selvatico”

- prodotto con santoreggia spontanea raccolta a mano in luna crescente e non trattata

- realizzato con il minimo quantitativo di zucchero di canna privo di qualsiasi essenza chimica o colorante.

Degustazione: All’olfatto lo troverai molto intenso e balsamico e al primo sorso sentirai subito una nota amara decisa, che si attenua man mano lasciando spazio alla complessità di sorprendenti note erbacee tipiche della macchia mediterranea, con delle sfumature che richiamano anche resina, terra e legno. Ti sembrerà un amaro “alle erbe” ma contiene soltanto santoreggia pugliese. Bevilo a temperatura ambiente, liscio come dopo pasto, o miscelato in cocktail dissetanti, come Collins e Fizz; in miscelazione infatti questo amaro può sostituire o integrare la parte amara e aromatica che solitamente viene data dai bitter o aromatic bitter (ad esempio Campari o Angostura). In inverno provalo anche caldo in versione punch.

Formato: 500 ml

Alcol: 33%

5 Articoli

Potrebbe anche piacerti